Punteruolo rosso: metodo di lotta Endoterapica e prevenzione

Le palme rappresentano un elemento importantissimo e caratterizzante, sotto il profilo storico e naturalistico su tutto il territorio nazionale e non solo. Technogreen® esperta nel settore, effettua Trattamenti Endoterapici su palme infestate dal Punteruolo Rosso, Paysandisia archon e Fusarium (patologia fungina) per Enti Pubblici e clienti Privati in tutta Italia



Come controllare il Punteruolo Rosso

La lotta al Punteruolo rosso delle Palme é obbligatoria su tutto il territorio nazionale ed é regolamentata dal D.M. 09 novembre 2007

Technogreen®, azienda leader nel settore dell' ENDOTERAPIA (Difesa Fitosanitaria), ha studiato e sviluppato tecniche avanzate per il controllo del Punteruolo Rosso, Paysandisia archon e Fusarium (patologia fungina).

La tecnica Endoxilematica proposta del METODO TECHNOGREEN® messa a punto con Imprese Formulatrici, Università, Servizi fitosanitari Regionali (OMP), CNR e Ricercatori Qualificati in diverse Regioni d'Italia, consiste in una infusione controllata a pressione ambientale al colletto di ogni singola alberatura ed a irrorazione sulla chioma della Palma, utilizzando fitosanitari specifici appositamente studiati e preparati per il controllo di tali patologie. Successivamente si procederà con una metodologia brevettata e garantita dal Metodo Technogreen® per la disinfezione dei fori e delle attrezzature utilizzate in modo da evitare la diffusione di patogeni su altre alberature.

Si consiglia di agire PREVENTIVAMENTE e nei PRIMI STADI DI INFESTAZIONE con un massimo di 2 o 3 interventi nell'arco dell'anno corrente a secondo delle necessità e gravità.
Già dopo 5-6 mesi, si avranno valide possibilità di limitare l'infestazione del Punteruolo rosso. Come beneficio ulteriore si otterrà anche un censimento complessivo dello stato di salute del patrimonio di palme presenti sul Vostro territorio.
Diversamente, quando la palma presenta sintomi di infestazione avanzata, bisogna ricorrere all'abbattimento.

I principali TRATTAMENTI del METODO TECHNOGREEN® consistono in:



Che cosa dobbiamo sapere:

  1. DIFFICOLTÀ DI INTERVENTO IN FASI AVANZATE: Per ora, non è possibile debellare il coleottero una volta che ha compromesso l'intera palma
    Attualmente il Punteruolo Rosso rappresenta un'emergenza enorme non solo sul suolo Italiano, ma anche Europeo. L'Endoterapia risulta fino ad oggi il miglior metodo in fase preventiva.
  2. ATTENZIONE ALLE FALSE COMUNICAZIONI: Nella rete web sono presenti molte informazioni non veritiere, inventate ed anche false a puro scopo di BUSINESS e PUBBLICITA, in grado di confondere e raggirare il cliente. Ad esempio un numero di palme "salvate" non giustificate, l'utilizzo di gasolio, kerosene, benzina, diluente con risultati soddisfacenti (che in realta avvelenano la palma), il metodo l'acqua raggia e l'utilizzo di nematodi entomopatogeni che non risolvono il problema del Punteruolo Rosso, la chiusura dei fori con il mastice e la fuoriuscita del prodotto iniettato nell'alberatura che indica scarsa professionalita e rischio di creare danni irreparabili alla pianta.
  3. SITUAZIONE ATTUALE: Già da molti anni si continua a sperimentere e trattare le palme per la loro salvaguardia e cura. Notizie, eventi e convegni hanno aiutato ed aiutano a diffondere sempre di più questa problematica che, molto tempo fa, non era stata presa in considerazione sopratutto dalle Amministrazioni Pubbliche. Tutto questo e non solo, ha portato ad oggi una difficile lotta contro il Punteruolo Rosso. Per questo motivo si continua tutt'ora ad abbattere le palme malate sostituendole con altre tipologie di alberature. Una magra soluzione in quanto il nostro patrimonio palmifero risulta già compromesso.
    La prevenzione é essenziale, come i controlli puntuali e la profilassi esegutita. Senza queste fasi il rischio é elevatissimo.

Quali sono i primi sintomi di infestazione e i danni?

Generalmente i primi sintomi riscontrati sono a carico delle foglie apicali: vista in lontananza la palma mostra asimmetrie della cima. Successivamente l'intera cima si piega, afflosciandosi su se stessa. Da vicino la cima appare fortemente danneggiata e in avanzato stato di marcescenza. In seguito all'avanzare dell'attività di nutrizione delle larve, l'intera chioma apparirà con tutte le foglie ripiegate verso il basso. Le palme in questo stadio d'infestazione sono già irrimediabilmente compromesse. A terra si possono rinvenire foglie con la base interessata da gallerie e rosure, provocate dalle larve del punteruolo, nonché bozzoli, della lunghezza di 4-5 cm e dall'aspetto di piccole noci di cocco, e infine adulti. Nei casi più gravi si ha la perdita completa delle foglie, per cui la palma appare spoglia. Allo stadio finale la malattia comporta un vero e proprio collasso della palma.
Il Rhynchophorus ferrugineus (chiamato anche Punteruolo Rosso) è un coleottero curculionide la cui specie è originaria dell'Asia meridionale e Melanesia.
Continua...