Endoterapia: consigli alle Pubbliche Amministrazioni

Data la grande esperienza nell'esecuzione di Trattamenti Fitosanitari Endoterapici per conto di Committenti Pubblici (con un massimo raggiunto di circa 15.000 esemplari all'anno trattate), ci permettiamo di dare alcuni consigli agli Amministratori che intendono avvalersi di queste tecniche a basso impatto ambientale per la disinfestazione delle loro alberature e vogliano affidarsi ad aziende serie. Dalle aziende che vogliano praticare l'Endoterapia Vegetale sarebbe opportuno pretendere i seguenti requisiti:


Il possesso di sistema di gestione per la qualità certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008

Questo per garantire che l'azienda abbia un modo di operare controllato e controllabile, che sia volta al miglioramento continuo dei suoi processi interni e che abbia tra i suoi scopi principali la soddisfazione del cliente, offrendo il miglior servizio possibile, adottando standard precisi e operando controlli severi in ogni fase della sua attività.

Aver svolto negli ultimi cinque anni Interventi Fitosanitari Endoterapici analoghi a quelli richiesti, per un importo non inferiore a quello previsto

Per garantire che l'azienda abbia una sufficiente esperienza nel campo in cui dovrà operare ed evitare di far svolgere il lavoro a soggetti improvvisati e scarsamente competenti

Avere nell'oggetto sociale (Certificato C.C.I.A.A.) esplicita menzione all'attività di difesa Fitosanitaria

Per garantire che l'azienda fornisca effettivamente questo servizio

Il possesso di un numero sufficiente di operatori regolarmente assunti e addestrati

Per garantire che il servizio venga svolto da personale qualificato e con esperienza almeno triennale

Il possesso di un numero sufficiente di attrezzature adatte

Per garantire che il servizio venga svolto in tempi compatibili con la biologia del patogeno da combattere e con le caratteristiche della specie arborea da sottoporre a trattamento

Il possesso di polizza assicurativa R.C.T. di importo adeguato

Per garantire una copertura di eventuali danni a terzi

Che l'aggiudicatario debba comunicare l'inzio dei lavori e le modalità di intervento al Servizio Fitosanitario Regionale territorialmente competente

Per fare in modo che l'ente preposto ai controlli Fitosanitari sia informato delle attività che verranno svolte e che possa adeguatamente vigilare affinchè si agisca nella tutela del patrimonio arboreo pubblico

Che l'aggiudicatario utilizzi prodotti fitosanitari registrati presso il Ministero della Salute per uso Endoterapico

Per fare in modo che siano iniettate sostanze che garantiscano buona efficacia nel controllo del patogeno e cautelarsi contro fenomeni di fitotossicità

Che l'aggiudicatario, nel caso utilizzi tecniche Endoterapiche che prevedono di lasciare contenitori con la soluzione tossica appesi all'albero, adotti tutte le misure atte a sorvegliare tali contenitori fino alla loro rimozione

Per salvaguardare la salute pubblica

Che l'aggiudicatario si assuma la responsabilità nel caso di danni agli alberi trattati e di scarsa efficacia degli interventi eseguiti, con svincolo della cauzione definitiva solo ad accertati risultati soddisfacenti

Per ottenere una maggiore garanzia sul servizio